La più grande collusione politica internazionale della storia

Parlamento Europeo, Strasburgo, 16 novembre 2017

Nigel Farage MEP, UK Independence Party (UKIP), presidente del gruppo Europa della Libertà e Democrazia Diretta (EFDD) al Parlamento europeo http://www.nigelfaragemep.co.uk @Nigel_Farage

Dibattito: Paradise papers

Dichiarazioni del Consiglio e della Commissione

Trascrizione

Grazie. Come ha detto all’inizio il signor Moscovici, la fuga di tutti questi documenti, gli elenchi di persone con partecipazioni in società off-shore sono venuti fuori grazie alla Society of Investigative Journalists.
Ma quello che non è stato detto stamattina e penso sia rilevante è che il finanziamento di queste indagini provenisse da un certo George Soros.

Intervento – Philip Lamberts, eurodeputato dei Verdi, grida “Embé!”.

Farage: Ora dico questo al tempo, tornerò su “embè’” e potrebbe avere un certo interesse personale anche per lei, lo dico in un momento in cui l’uso del denaro e l’influenza che esso potrebbe aver avuto sul risultato delle Brexit o l’elezione di Trump ha raggiunto un livello di isteria virtuale.

Proprio la scorsa settimana la Commissione elettorale nel Regno Unito ha avviato un’indagine per scoprire se la campagna del LEAVE prendesse denaro off-shore o russo. Ciò è avvenuto in seguito alle domande poste alla Camera dei Comuni da un certo Ben Bradshaw legato in qualche modo a un’organizzazione chiamata Open Society.

Mi chiedo solo, quando parliamo di denaro off-shore, quando parliamo di sovversione politica, quando parliamo di collusione, mi chiedo se non stiamo guardando nel posto sbagliato. E lo dico perché George Soros ha recentemente dato all’Open Society, la sua organizzazione, che ovviamente promuove campagne per la libera circolazione dei popoli e sostiene organizzazioni sovranazionali come l’Unione Europea, di recente le ha dato 18 miliardi di dollari. E la sua influenza qui a Bruxelles è davvero straordinaria. Open Society si vanta di aver avuto 42 incontri l’anno scorso con la Commissione europea, hanno persino pubblicato un libro di amici affidabili al Parlamento europeo e ci sono 226 nomi in quella lista, compresi i vostri, signor Lamberts, pensavo che lo avresti trovato interessante. Abbiamo perfino avuto la scorsa settimana il Sig. Verhofstadt che faceva pressioni a nome di Soros alla Conferenza dei presidenti in una battaglia che si sta svolgendo con Viktor Orban, primo ministro ungherese.

Se avremo un dibattito e parleremo di piena trasparenza politica e finanziaria, facciamolo, quindi scriverò oggi a tutti voi, ponendo alcune domande piuttosto lecite. Avete mai ricevuto fondi, direttamente o indirettamente, da Open Society? A quanti dei loro eventi avete partecipato? Potreste per favore darci un elenco degli incontri con tutti i loro rappresentanti incluso George Soros? E penso che questo Parlamento dovrebbe ora istituire un comitato speciale per esaminare tutto questo e lo dico perché temo di poter guardare al più grande livello di collusione internazionale nella storia.

Il miliardario George Soros e Guy Verhofstadt, presidente del Gruppo ALDE all’Europarlamento

Link da consultare:

Il servizio di Report sui Paradise papers: http://www.raiplay.it/video/2017/11/Speciale-Report-Paradise-Papers-f03c3399-a6ae-4e17-b6bf-973f8ba1f7d0.html

George Soros, the billionaire hedge fund manager and a major Democratic donor, has given $18 billion to his Open Society Foundations.
https://www.nytimes.com/2017/10/17/business/george-soros-open-society-foundations.html

International Consortium of Investigative Journalists who oversaw publishing of Paradise Papers funded by Soros’ Open Society Foundation – https://www.icij.org/about/our-supporters/

Soros fails to quash insider trading conviction (from 2002 in France).
https://www.nytimes.com/2017/10/17/business/george-soros-open-society-foundations.html

Document – “Reliable allies in the European Parliament (2014 – 2019)” by Kumquat Consulting for Open Society European Policy Institute.
https://www.nytimes.com/2017/10/17/business/george-soros-open-society-foundations.html

This derivative lists the 226 MEPs (out of 750) who Open Society Foundation consider to be “proven or likely Open Society allies”. https://voat.co/v/European/1236390

Guy Verhofstadt attacks Hungary over Soros Consultation at Conference of Presidents 8th Nov 2017.
http://abouthungary.hu/blog/an-open-letter-to-reliable-soros-ally-guy-verhofstadt/

Video – George Soros addresses MEPs June 2016.
Refugee and migration crisis: the financial cost

https://www.europarltv.europa.eu/programme/security/refugee-and-migration-crisis-the-financial-cost

Soros and many MEPs allied on immigration policy.

http://www.dailymail.co.uk/news/article-3743479/Left-wing-billionaire-group-s-plan-use-migrant-crisis-influence-immigration-policies-worldwide-Plans-George-Soros-s-think-tank-revealed-leaked-memo.html

PS: più passa il tempo più appare incomprensibile e bizzarro il tentativo di accordo (poi andato fortunatamente a rotoli), imbastito da David Borrelli, per far confluire lo scorso gennaio gli europarlamentari del MoVimento 5 Stelle dal gruppo EFDD a quello dell’ALDE, presieduto dal liberale belga eurofanatico Guy Verhofstadt. Tanto per dirne un’altra il testo di riforma del Regolamento di Dublino, contro il quale hanno votato gli europarlamentari pentastellati, era stato presentato in Commissione dalla mep Cecila Wikstrom dell’ALDE…