Gli USA vogliono una grande guerra

In questo momento gli USA ed i loro più stretti alleati, in primis i britannici, rappresentano IL vero pericolo per la pace. La terza guerra mondiale potrebbe iniziare come conflitto locale (Ucraina, Siria) e rapidamente espandersi su scala globale. Già Nixon disse pubblicamente più di 40 anni fa che lo stile di vita americano non era negoziabile e davanti ad una colossale crisi economica la classe dirigente statunitense non si farà scrupoli nel cercare di cancellare il proprio debito sull’estero e di impossessarsi delle ultime risorse naturali strategiche. Per l’Italia ed i suoi interessi economici e strategici sarebbe un bene uscire di corsa dalla NATO e dichiarare la propria neutralità, ritagliandosi un ruolo di paese mediatore nell’area mediterranea e di coordinatore di progetti di cooperazione economica e tecnologica in partnership con Russia e Cina.