Da oggi anche Bar 5 Stelle cambia logo

Il 26 gennaio 2005 Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio fondarono il blog beppegrillo.it, che in pochi anni, in un crescendo rossiniano, avrebbe dato vita a un gruppo politico di dimensioni nazionali. Uno dei principi cardine sul quale si fonda il MoVimento 5 Stelle è che un eletto può fare al massimo 2 mandati, il che in Italia vuol dire massimo 10 anni (meno in caso di elezioni anticipate). Beppe Grillo non è mai stato eletto a nulla, però ha ugualmente svolto negli ultimi 10 anni un ruolo politico di primo piano (in altri tempi si sarebbe detto che ha fatto il segretario di un partito, ma trattandosi di un MoVimento privo di apparato lui si è sempre definito come un megafono). Coerentemente con le premesse che aveva sempre sostenuto, dopo 10 anni ha fatto un passo di lato (per usare le sue parole) e da oggi entra ufficialmente in vigore il nuovo simbolo del MoVimento 5 Stelle, che non reca più il suo nome. E’ una grande lezione, in primis per tutti quelli che nel 2013 avevano frettolosamente catalogato il MoVimento 5 Stelle come un gruppo politico personalistico di berlusconiana memoria. Solo due anni dopo, dovrebbe ormai esser chiaro a tutti che il vero partito personalistico è diventato il PD. Ma è una grande lezione anche per gli attivisti del MoVimento 5 Stelle. Certo, si può essere attivisti tutta la vita, ma in prima linea come eletti solo per un po’. Perché la vita di una persona non può esaurirsi nella politica, perché la politica non può e non deve essere vista come la panacea dei propri problemi esistenziali (psicologici ed economici). Nel suo molto piccolo, anche Bar 5 Stelle ha “usato” Beppe Grillo per farsi conoscere, ma oggi anche Bar 5 Stelle cambia logo. Per rispetto della volontà del cofondatore Beppe Grillo, abbandoniamo la mongolfiera “grillina” delle scorse Elezioni Europee e proviamo a correre da soli. Del resto Bar 5 Stelle non si è mai sentito un sito “organico”, ma solo un libero spazio di approfondimento. E questo vuol continuare ad essere.