Cerchi o stelle

Il No alle Olimpiadi di Roma del sindaco Virginia Raggi (non mi piegherò mai ad usare il termine sindaca come il boldrinismo dilagante imporrebbe) è una scelta che salva Roma dall’ennesima calamità di un grande evento. Bene ha fatto la Raggi, eletta dai cittadini romani, a sconfessare anche Di Maio che inopportunamente si era intromesso nella questione con affermazioni ambigue che ora sono utilizzate per mettere in cattiva luce il M5S davanti all’opinione pubblica. Gli strepiti e le lamentele veicolati incessantemente del mainstream mediatico confermano la saggezza della scelta. Chi ha vissuto a Roma sa benissimo che è una capitale con standard sudamericani e non europei e la colpa è di coloro che l’hanno amministrata negli ultimi 30 anni, ex radicali (ce ne sono in ogni dove), esperti di cinema, ex camerati e chirurghi… E’ davvero incredibile che Malagò e Montezemolo (quello di Italia ’90 finita di pagare l’altro ieri) pensassero di… read more →