La privacy nell’era dei social

Allo scadere del primo anno di insediamento all’interno del consiglio comunale di Pisa è stata organizzata una conferenza stampa durante la quale la presidenza del consiglio darà alcune cifre, fra di esse il numero delle mozioni, degli atti ispettivi e alcune ricorrenze. Fra le ricorrenze c’è stato il compimento dei miei 40 anni, curiosamente ho ricevuto la telefonata dell’addetto stampa del comune che mi chiedeva l’autorizzazione a pubblicare la mia data di nascita , essendo un dato sensibile. Sorridendo alla richiesta, alla quale ovviamente ho risposto positivamente, ho fatto una riflessione sul concetto di privacy nell’era dei social network e del paravento che l’informazione pubblica da alla parola. La legge sulla privacy permette ai giornali di sbattere un mostro o presunto tale in prima pagina accompagnando la parola “presunto” ripetuta in maniera così ossessiva che presunto diventa come un appellativo, allo stesso tempo però i giornali locali, forse più pavidi,… read more →