Stationary combustion

Cosa dice questo grafico dell’European Enviroment Agency (EEA)? Che per cercare di contrastare le emissioni inquinanti, le amministrazioni interessate, molto spesso, si concentrano su iniziative legate alla mobilità di natura straordinaria ed estemporanea come il blocco della circolazione per i veicoli più vecchi o le targhe alterne, ma per diversi inquinanti locali (PM2.5, SOx) e per la CO2, le principali fonti di emissioni sono gli usi stazionari (“stationary combustion”) che includono centrali elettriche, impianti a ciclo combinato, impianti di cogenerazione ed impianti di riscaldamento a distanza, nonché piccoli impianti ad es. stufe e caldaie residenziali. Nelle città de-industrializzate a terziario avanzato sono i riscaldamenti degli ambienti e dell’acqua ad essere le fonti di emissioni più importanti. I veicoli a gasolio contribuiscono fortemente alla produzione di NOx che sono considerati sostanze inquinanti dell’atmosfera e si ritiene che aggravino le condizioni dei malati di asma. Alcuni di essi in presenza di radiazione solare… read more →