Un Bildungsroman sulla questione palestinese

La vicenda del popolo palestinese è ormai legata indissolubilmente alla nascita della Stato di Israele del 1948 voluta dalle Nazioni Unite. L’autrice Susan Abulhawa, nel suo primo romanzo “Ogni mattina a Jenin” (Feltrinelli 2013), è forse la prima ad affrontare questo tema in forma letteraria e di romanzo. La storia della protagonista del romanzo, Amal, può ben essere considerata un riepilogo della vicenda biografica dell’autrice, che dalla nascita in un campo profughi e dall’esperienza di un orfanotrofio finisce poi in America da adulta, dove compie i suoi studi e trova un lavoro, lotta con la propria storia e identità e infine riscopre le sue radici culturali e ritrova un senso alla propria esistenza con la causa palestinese. Il confronto con una testimonianza letteraria, che ha inoltre quasi i tratti di un romanzo di formazione, vuole significare che in queste nostre considerazioni non è tanto a tema la vicenda storica e… read more →